Connessioni elettriche stagne per il project lighting

connessioni-elettriche-stagne

L’illuminazione architetturale valorizza edifici e spazi aperti, esaltandone identità ed estetica. Per proteggerla adeguatamente, occorrono soluzioni per la connessione elettrica altamente affidabili. Lo confermano due progetti che hanno ridisegnato gli esterni di un hotel milanese e un lido sul lago di Como: Led Italy ha fornito i corpi illuminanti, Techno i connettori e i giunti circolari di derivazione a tenuta stagna.

La connessione elettrica è un fattore di primaria importanza, ai fini del funzionamento di impianti d’illuminazione installati in ambienti esterni, dove polvere, umidità, raggi UV e agenti atmosferici possono causare diversi problemi, anche potenzialmente pericolosi per l’incolumità di operatori e utenti.

Scegliere prodotti che consentano una connessione elettrica altamente affidabile, in virtù dei materiali e delle caratteristiche costruttive, è pertanto determinante. Techno offre connettori e giunti di derivazione a tenuta stagna, dal grado di protezione IP66/IP68/IP69K, con funzioni di prevenzione dall’effetto capillarità (xDRY®), ossia la risalita dell’umidità all’interno del cavo causata dalle differenze di temperatura tra l’interno e l’esterno dell’apparecchio alimentato.

 

inline_TechnoConnectors-a.jpg

 

GIARDINI BELLI DI NOTTE

Connettori e giunti stagni Techno sono presenti nell’impianto Led dei giardini all’italiana antistanti l’Hotel Principe di Savoia di Milano.

In particolare, i profili Flex Midi Line di Led Italy (grado di protezione IP68) illuminano la struttura avvalendosi dei mini giunti circolari TH391 e dei giunti circolari di derivazione a 3 vie tipo "T" TH402 della famiglia TEETUBE®, entrambi IP68 e facilmente utilizzabili in spazi ridotti.

I giunti circolari TH402 sono collegati in entrata all’alimentazione generale e, tramite un BUS 24V DC, in uscita a due driver dimmerabili DLM 1224 DALI sincronizzati; il controllo dei profili Led avviene sia tramite interruttore che attraverso un sistema analogico di rilevazione.

Totalmente privi di componenti in resina o gel, le soluzioni TEETUBE® resistono all’acqua e alla polvere, risultando facilmente accessibili anche dopo lunghi periodi di esercizio e adatte in impianti che, come nel caso della struttura ricettiva milanese, creano giochi di luce esaltando il profilo architettonico dell’edificio.

 inline_Led_Italy_-_Techno7-b.jpg

OMBRELLONI LUMINOSI

Un altro scenario al quale le soluzioni Techno offrono il proprio contributo è il T Beach del Grand Hotel Tremezzo, sospeso sulle rive del lago di Como.

 Sugli ombrelloni del lido, costituiti da spicchi bianchi e arancioni, sono stati collocati dei corpi illuminanti in acciaio inox bianco dotati di fonte Led bianca da 3000K.

L’alimentazione avviene tramite dei mini giunti circolari TH391 di connessione lineare tipo “I”, abbinati a gommini per conduttori singoli (gommini a 2 fori) e collegamenti in serie.

Il quadro elettrico è connesso a una scatola di derivazione, in cui sono presenti un convertitore 230/24V in grado di generare BUS 24V DC e due driver dimmerabili DLM 1224 con controllo della dimmerazione DALI: da qui, la corrente viene indirizzata ad altri mini giunti TH391 che, attraverso una successiva connessione, alimentano i corpi illuminanti presenti negli ombrelloni: la loro accensione serale crea un suggestivo mix di luci e colori.