Techno Innovation Team: connessioni innovative

innovazione

Un ambiente giovane, dinamico e proiettato all’individuazione di soluzioni all’avanguardia in termini di materiali, processi produttivi, prodotti e mercati. Si tratta del Techno Innovation Team, la nuova divisione interna di Techno costituita da figure specializzate nei diversi settori dell’ingegneria, che hanno il compito di ricercare e sviluppare progetti disruptive, sostenibili e ad alto valore aggiunto.

I versanti dell’innovazione

Le attività del gruppo vertono in particolare sulla ricerca di nuovi materiali, sull’implementazione di processi e tecnologie, sullo sviluppo di soluzioni innovative in ambiti applicativi critici oppure fortemente normati. Oltre che in termini di processo, ne consegue un’ingente attività di ricerca sul versante delle normative e delle certificazioni, nonché di UX design declinata sui concetti di ergonomia, funzionalità e facilità di installazione dei prodotti.

Lo confermano le parole di Giulia Bertolini, ingegnere dei materiali, la prima in ordine di tempo a entrare nella squadra. “L’innovazione di prodotto e dei processi produttivi è necessaria per garantire la crescita economico-finanziaria delle aziende, ma questa ha senso solo in presenza di una ricaduta sul mercato.

 Una delle sfide su cui stiamo lavorando riguarda i connettori elettrici adatti a condizioni d’esercizio aggressive sia dal punto di vista meccanico che chimico come Atex, HACCP, agricoltura e altri processi industriali. In seguito all’individuazione dei market needs, saranno cercati i materiali specifici e più adatti a quel preciso utilizzo, quindi sarà definito il design appropriato dei connettori.

La nostra strategia è sfruttare il più possibile la collaborazione con le Università o i Centri di ricerca tecnologica di eccellenza presenti sul territorio, per poter portare a mercato in tempi ragionevolmente brevi tutte le innovazioni su cui si sta lavorando”.

Integrazione e autonomia

La nuova divisione si colloca al centro di un sistema sinergico che coinvolge Ricerca e Sviluppo, produzione, l’Ufficio Qualità e il Techno Innovation Lab, la nuova struttura dotata di strumenti di misura e macchinari deputati allo svolgimento di prove di stress meccanico, termico, invecchiamento accelerato e idraulico.

Dispone inoltre di un proprio budget, spendibile per studi di fattibilità, analisi preliminari, sinergie con atenei, laboratori eterni, enti terzi, incubatori e reti d’impresa. Ancora, il

gruppo può sottoporre all’azienda la prospettiva di ulteriori investimenti in impianti e apparecchiature specifiche per la produzione, i test e le omologazioni dei prodotti.

 

inline_DSC_0959-a.jpg

Start-up interna

“L’Innovation Team è chiamato a operare a diversi livelli, anche in discontinuità con processi e conoscenze acquisite. Si è scelto di conferire al gruppo una precisa identità in seno all’organigramma aziendale, anziché integrare i singoli specialisti nelle diverse aree preesistenti, per far mantenere loro la massima focalizzazione sul tema dell’innovazione. La possibilità di gestire anche un proprio budget permetterà ai ragazzi di mettere meglio a fuoco le opportunità da cogliere in tutte le aree che richiedono modelli organizzativi e processi decisionali snelli e flessibili”, dichiara Mauro Nodari, Responsabile Marketing Prodotto & Business Development di Techno.

“In questo senso, lo si può considerare alla stregua di una start-up interna, dotata delle risorse e dei requisiti adeguati ad affrontare con determinazione e creatività le sfide dell’oggi e del domani”.

Tutti i membri dell’Innovation Team partecipano regolarmente a corsi e attività di formazione, volti ad arricchire le proprie competenze che, a loro volta, sono oggetto di condivisione con le altre funzioni aziendali.